157
Un piede a Genova e l’altro a San Siro, quanto gli basta per immergersi nel match e segnare il gol che elimina l’Empoli e manda avanti l’Inter in Coppa Italia. Il calcio è anche questo e lo sa bene Stefano Sensi, che prima di dire sì ai blucerchiati ha tentennato parecchio, proprio perché conscio di meritarsi sia il nerazzurro che certe platee che ne conseguono. Ma Inter e Samp hanno quasi raggiunto l’accordo per il prestito semestrale, gli ultimi dettagli li hanno rimandati a oggi, sia per dare priorità al match di Coppa Italia sia per limare le ultime differenze. Però attenzione, perché un altro piccolo colpo di scena è dietro l’angolo: l’Inter congelerà il mercato per qualche ora, o meglio fino a quando capirà il periodo di stop che dovrà affrontare Correa, uscito infortunato dal campo dopo appena 5’ di gioco.
A primo impatto è sembrata una ricaduta, Correa si è subito toccato la coscia sinistra, la stessa che gli aveva dato problemi qualche mese fa. Ecco perché in viale della Liberazione c’è un pizzico di preoccupazione che costringe alla prudenza. E tornando a Sensi, alla prima di campionato contro i Genoa, Inzaghi lo aveva scelto come uomo sotto punta accanto a Dzeko. Se l’infortunio di Correa dovesse andare per le lunghe, viene in mente che potrebbe anche momentaneamente bloccare il trasferimento di Sensi alla Samp, magari in attesa di una punta. In giornata ne sapremo di più. intanto l’Inter si chiarirà le idee in merito a Correa, poi si concentrerà sul resto. A Genova restano ottimisti, l’affare corre sui binari giusti e sperano di chiuderlo già in serata.