42

Un grande intreccio di mercato attende l'Inter nelle prossime settimane. Prima il rinnovo annunciato di Walter Mazzarri, poi una fitta rete di contatti con l'Atletico Madrid per due colpi in uscita che animerebbero il mercato nerazzurro.

ASSE CON MADRID - Secondo Tuttosport, infatti, nell'incontro avvenuto mercoledì a Mardid fra Piero Ausilio, Beppe Bozzo e i dirigenti dell'Atletico, il club spagnolo avrebbe chiesto ufficialmente il cartellino di Mauro Icardi. Il direttore tecnico nerazzurro ha risposto picche dichiarando il giocatore incedibile, ma ha rilanciato proponendo al ds Berta il profilo di Samir Handanovic. L'Atletico ha bisogno di un portiere e di un attaccante dopo gli addii di Diego Costa e Thiabut Courtois. Ecco perciò l'idea di intavolare una maxi trattativa che comprenda sia Handanovic che Icardi per un totale di 45 milioni di euro. L'Atletico, per ora, non va oltre i 30 e, per questo l'affare è saltato ma nei prossimi giorni ci sarà un nuovo avvicinamento guidato proprio dalla regia di Bozzo che ha garantito a Mazzarri il rinnovo contrattuale con i nerazzurri.

MOSSE MANDZUKIC E CERCI - Proprio grazie alla cessione del pacchetto completo, infatti, l'Inter potrebbe dare il via ad una vera e propria rivoluzione nel reparto avanzato che conterebbe, di fatto, soltanto su Rodrigo Palacio. L'Inter sta aspettando l'evolversi della situazione Icardi per volare da Mario Mandzukic. Prima di mercoledì, (LEGGI QUI) non ci saranno però novità. Secondo il Corriere dello Sport, però, il vero obiettivo nerazzuro è l'esterno del Torino Alessio Cerci, macchina da gol e assist in stagione che sa saltare l'uomo in velocità. L'affare si potrà chiudere per circa 15 milioni. L'accordo economico con il giocatore non sarà un problema perché l'ingaggio attuale - 850mila euro a stagione - rientra abbondantemente nei parametri nerazzurri. Al Torino, inoltre, piacciono anche i profili di Ruben Botta e Ezequiel Schelotto profili che aiuterebbero ancora di più l'Inter ad abbassare il costo dell'operazione