8
La Gazzetta dello Sport parla di Lautaro Martinez e spiega come "El Toro" abbia sostituito al meglio il connazionale Mauro Icardi, spogliato della fascia da capitano. 

Non poteva che essere così. Non poteva che essere Lautaro Martinez l’eroe di Vienna. Nel caos Icardi – l’argentino degradato alla vigilia, la fascia ad Handanovic, il gran rifiuto di partire, lo spogliatoio spaccato – è il suo «sostituto», non ancora erede, l’unico veramente da ricordare in questo successo che spiana la strada degli ottavi ma non quella dell’entusiasmo. Fa tutto l’argentino di riserva a fine primo tempo: si procura il rigore, lo trasforma con una violentissima botta centrale, e subito dopo sfiora il raddoppio. Fa quasi tutto, per la verità. Perché il Rapid si sistema un po’, ha una reazione d’orgoglio e anche un’occasione pericolosa”.