74
Non solo Pedri, fra i premiati del Golden Boy di Tuttosport c'è anche l'uomo mercato Karim Adeyemi, attaccante del Red Bull Salisburgo che ha piace molto all'Inter e che è già corteggiatissimo da tutti i top club europei. La punta tedesca di origini nigeriane, ha vinto il premio del web e ha concesso al quotidiano una lunga intervista

IL PREMIO - "Sono sorpreso e orgoglioso di essere arrivato tra i 20 finalisti di un premio internazionale così prestigioso. Il mio sogno è quello di continuare a vincere e segnare più gol possibili per poter aiutare la mia squadra. A quel punto grandi riconoscimenti come i vostri si presenteranno inevitabilmente. Almeno spero...".
 
IDOLI - "Sono nato e cresciuto a Monaco di Baviera: adoravo Arjen Robben del Bayern. Guardavo sempre le sue partite cercando di impare qualcosa dalle sue giocate"
 
L'ITALIA - "Da buon tedesco sono sempre stato un grande fan della Bundesliga. La Serie A non l’ho mai guardata molto, in compenso ho visto diverse partite della Nazionale italiana, un avversario sempre duro per la Germania. Il mio giocatore preferito italiano? Andrea Pirlo. Del “Maestro” mi colpivano la calma e la serenità che dimostrava con la palla tra i piedi, ma anche la comprensione del gioco e l’abilità nei calci di punizione e nei rigori".  

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora
 
UOMO MERCATO - "È vero, negli ultimi anni parecchi giovani sono maturati a Salisburgo per poi approdare nei migliori club internazionali. Penso a Erling Haaland, ma anche a Sadio Mané e Naby Keita del Liverpool. O Dominik Szoboszlai, trasferitosi al Lipsia. Ovviamente, anche io ho questo obiettivo: vorrei che la prossima tappa della mia carriera fosse in un top club"  
 
IL SALISBURGO - "È un club fantastico per i giovani come me: ti lanciano subito e ti danno la possibilità di arrivare a un livello alto in fretta. Competere per il titolo del campionato austriaco è molto d’aiuto per la crescita di un giovane, ti trasmette esperienza. Altrettanto importante è la possibilità di essere protagonisti nelle Coppe internazionali. Quest’anno siamo nella fase a gironi della Champions League per la terza stagione di fila, un fatto tutt’altro che scontato per un club di un piccolo campionato come quello austriaco. In Champions affrontiamo le migliori squadre e i giocatori top al mondo: queste esperienze non hanno prezzo". 
LA CHAMPIONS - "Noi come l'Ajax? Lo spero davvero! Stiamo facendo molto bene e abbiamo la possibilità di qualificarci per la prima volta agli ottavi. Dobbiamo vincere l’ultima partita del girone, contro il Siviglia". 
 
IL MONDIALE - "Sì, è un mio grande sogno. Il Mondiale è una delle più grandi esperienze per un calciatore. Darò tutto per questo obiettivo, lavorerò sodo".

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora