39
Ci sono tuoni e fulmini, ma non piove, non per ora. A Kulusevski andrebbe consigliato di scendere con l'ombrello, in attesa di definire meglio il suo clima, il tempo che ha fatto e sta facendo alla Juventus. Al secondo anno, dopo una prima stagione di transizione, si ritrova punto interrogativo tra tanti ed era difficile prevedere qualcosa di diverso. Questione d'età e questione di ruolo. Questione di enigmi, in ogni caso. Che Pirlo ha provato a decifrare dandogli prima l'attacco, poi il centrocampo, poi ancora l'attacco. Allegri ha appena iniziato un percorso e sembra piuttosto in salita.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM