142
A volte ritornano. Arturo Vidal e l'Inter si rincorrono, ancora una volta. Perché il nome del centrocampista cileno è tornato ad essere sottolineato in rosso sulla lista dei rinforzi condivisi tra Antonio Conte e il club nella prima riunione operativa avvenuta ieri in sede, a 24 ore di distanza dal patto di Villa Bellini per proseguire insieme. Sì, ancora lui. Ancora Vidal per l'Inter che si è immediatamente messa in contatto con l'agente del giocatore, Fernando Felicevich, lo stesso di Alexis Sanchez. Non un nome casuale.

Ascolta "L'Inter chiama Vidal su input di Conte: la scelta su Nainggolan, l'offerta alla Juve e il 'Sanchez bis'" su Spreaker.

CONDIZIONI E SCELTE - L'Inter infatti sa che il Barcellona ha ormai fatto fuori Vidal dal suo progetto tecnico rivoluzionato con l'arrivo di Koeman e per questo ha una strategia in mente: replicare l'affare Sanchez, ovvero prima trovare l'accordo col giocatore sullo stipendio e poi trattarlo col club a condizioni economiche di grande favore. Alexis è arrivato gratis, Vidal chissà, siamo all'inizio di un nuovo dialogo. La scelta è chiara: se arrivasse Vidal, l'Inter automaticamente rimetterebbe sul mercato Radja Nainggolan di rientro dal Cagliari (che gradirebbe molto riaverlo...). Conte aspetta aggiornamenti, insiste per Arturo che è stato proposto dal Barcellona alla Juventus nelle scorse settimane dopo i dialoghi di scambio: risposta negativa, Paratici e Pirlo cercano altro. L'Inter invece cerca ancora lui, sei mesi dopo: Arturo Vidal.