16

Inter-Juventus ha un sapore particolare. Il derby d'Italia regala sempre emozioni forti dentro e fuori dal campo, ma l'anticipo di sabato a San Siro nasconde alcuni interessanti retroscena. Innanzitutto rischia di essere l'ultimo Inter-Juve con Moratti al comando, infatti la trattativa per cedere il 70% della società a Thohir è alle battute finali. Sarà difficile vedere l'indonesiano allo stadio già sabato, ma l'affare si farà comunque.

L'uomo forte della dirigenza chiamato a gestire questo passaggio di consegne potrebbe essere Leonardo, che non chiude la porta a un possibile ritorno in nerazzurro: "Non ho mai parlato con Thohir - ha dichiarato -, ma con Moratti sì. So quello che pensa e sono convinto che stia cercando il meglio per il bene dell'Inter. C'è un progetto che può rendere più competitiva la squadra per cui tifo".

Thohir ha già fatto capire che punterà sui giovani di talento. In questo senso bisognerà capire quale sarà il futuro dei quattro pilastri argentini che hanno scritto la storia nerazzurra negli anni scorsi: Zanetti, Cambiasso, Samuel e Milito, tutti in scadenza di contratto. Tra l'altro i due giocatori con gli stipendi più alti sono proprio El Cuchu e il Principe, che a fine stagione potrebbe tornare in patria per chiudere la carriera nel club che lo lanciò 15 anni fa: il Racing Avellaneda.