11
La Lazio vince e a decidere il match contro il Cagliari è Ciro Immobile. L'attaccante ha parlato così a Sky Sport dopo la partita: "Abbiamo recuperato terreno in classifica. Avevamo perso punti pesanti soprattuto in casa. Quella nel derby e a Bergamo sono state vittorie importanti per tornare in corsa. Dobbiamo continuare così perché anche le altre vanno forte. Con l'Inter sarà una gara importante per noi. Non ci nascondiamo, stiamo in un momento ottimo, andremo a Milano cercando di esprimere il nostro gioco per provare a vincere".

CORSA SCUDETTO - "Abbiamo affrontato la Juve quando era in un momento non ottimo, ora però ha acquisito un'identità precisa, i giocatori sanno cosa vuole Pirlo e stanno giocano bene. Con Milan e Inter sapevamo le difficoltà della gara. A Milano è stata una delle partite più belle ma il risultato non ci ha premiato. Si vede che non era quello il momento di prendere punti, ma lo abbiamo fatto nel derby, con il Napoli e con l'Atalanta"-
NAZIONALE - "Mancini mi conosce bene, anzi spera che lasci qualche gol in Nazionale. Io do il massimo per la mia nazione, forse i compagni in azzurro mi conoscono meno che alla Lazio per i movimenti che faccio. So che la gente si chiede perché li faccia meno gol. Ora ho raggiunto la maturità per capire che devo fare qualche gol in più anche in Nazionale. Non posso pretendere che la squadra mi serva allo stesso modo che alla Lazio e non posso pensare che cambino gioco per favorirmi. Credo però di aver fatto delle buone partite ultimamente, anche Barella ho visto che ha ricordato l'altro giorno il mio assist contro l'Olanda ringraziandomi. E' vero che anche lì ho sbagliato un gol ma penso che posso aiutare la squadra anche con gli assist. Sono però consapevole del fatto che servano più gol, ma sono anche consapevole che se resto sereno arriveranno e se arrivano nel momento giusto valgono di più".