51
Sono bastati solo 13 minuti a Patrick Cutrone per gonfiare la rete dello Shkendija. Solito movimento alle spalle del difensore, dribbling a rientrare e pallone sul palo più lontano per un gol da attaccante vero. Partita dopo partita sta crescendo l'autostima di questo ragazzotto che tanto piace a Montella e Mirabelli.

MOMENTO D'ORO- E' stato il personaggio a sorpresa di questa estate contraddistinta da ben 11 acquisti del Milan. I numeri per un attaccante raccontano quasi tutto e quelli di Cutrone sono impressionanti: tre gol e un assist su quattro gare ufficiali, una doppietta da sogno nell'amichevole contro il Bayern Monaco. Un momento d'oro che l'ex bomber della Primavera sta vivendo con la giusta tranquillità, senza esaltarsi troppo. Rossonero fin da quando aveva sette anni, con una grande voglia di arrivare in alto. 

CONVOCAZIONE IN AZZURRO - Una giornata da incorniciare per l'attaccante nato a Como, iniziata con la prima convocazione nell'under 21 di Di Biagio e conclusa con il secondo gol in Europa, dopo quello messo a segno a Craiova. Il Milan se lo tiene stretto, convinto che possa essere utile finda subito. Il rischio che possa essere penalizzato dall'arrivo di Kalinic è reale, ma Montella non ha nessuna intenzione di lasciarlo partire in prestito.