104
La finale di Champions League di ieri sera è stata, con tutta probabilità, l'ultima partita di Dani Alves con il Barcellona. Il contratto del brasiliano con i blaugrana scadrà il prossimo 30 giugno, e a più riprese il numero 22 ha dichiarato di non avere intenzione di rinnovarlo. Durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa dalle grandi orecchie ha dichiarato, prima di scoppiare in lacrime: "Grazie a tutti. Non so se questo sogno sia arrivato alla fine. Sono uno di voi".

ASTA INTERNAZIONALE - Juventus, Paris Saint-Germain, Manchester City e United: tante squadre sono state accostate al 32enne negli ultimi mesi, ma una a una sono state cancellate dalla lista dei desideri dell'ex Siviglia, che non ha ancora chiarito quale sarà il suo futuro. Negli ultimi giorni i Red Devils sembravano vicini ad aggiudicarselo, ma con le parole del post partita di ieri, il brasiliano ha aperto la porta ad una soluzione clamorosa: il Milan. "L'Italia è una possibilità. Il Milan? Sarebbe un onore" le sue parole.

ARIA NUOVA - Ai tifosi rossoneri si sono illuminati gli occhi: anche se non più giovanissimo, Dani Alves è ancora tra i primi tre al mondo nel suo ruolo. Secondo quanto riporta Sky Sport, i contatti tra il Milan e il terzino ci sono stati. Il problema può essere rappresentato dalle richieste sull'ingaggio: 6 milioni. Ma con l'entrata in società della cordata guidata da Mr. Bee, arriveranno anche nuovi fondi. E quello che fino a poco fa sembrava un sogno, può diventare realtà.