Commenta per primo
L'edizione odierna de Il Mattino fa il punto sulla crisi in casa Napoli e nello specifico sulla posizione di Carlo Ancelotti: "De Laurentiis sta vivendo una fase di grande tumulto e riflessione. E che ieri è culminata in una doppia telefonata: la prima ad Allegri e la seconda a Spalletti. Nessuno dei due ha dato la propria disponibilità. Aggiungiamo: al momento. E anche Gattuso è molto più vicino alla Fiorentina che al Napoli (con cui i contatti sono stati molto alla larga). Dunque, situazione che più ingarbugliata non c'è.

Servirebbe un traghettatore, un Caronte. Ma chi? Reja, Prandelli? De Laurentiis si interroga. Se Ancelotti si dimettesse, lui accetterebbe le dimissioni. [...]. Ma le dimissioni del Re di Coppe non vanno escluse del tutto, anche perché con l'Udinese il Napoli non ha mostrato segnali di riscossa. Lui dirà ancora che è una ipotesi che non prende in considerazione ma andare via è un pensiero che inizia a sfiorarlo".