59
L'ultima sessione estiva di calciomercato ha visto un Napoli piuttosto fermo, con i soli Anguissa e Juan Jesus come innesti. Due acquisti praticamente last minute, ufficializzati le ultime settimane. La strategia adesso è cambiata, il terzo posto raggiunto e il conseguente rientro in Champions hanno portato un po' di respiro alle casse azzurre. Così il presidente De Laurentiis ha già mosso i primi passi, ancor prima dell'apertura ufficiale del nuovo mercato. Praticamente già annunciati i primi due innesti, Kvaratskhelia e Olivera, ora bisogna guardare ai prossimi colpi. La società si muove per un altro riferimento offensivo, che possibilmente possa giocare su entrambe le fasce.

OBIETTIVO BERNARDESCHI - Ecco che in casa Napoli inizia a salire con forza il nome di Federico Bernardeschi. Dopo cinque stagioni con la maglia della Juve è pronto a dire addio. Dovrà accasarsi altrove e tra le pretendenti spunta proprio il Napoli. Qualche mese fa ha cambiato agente: prima era nella scuderia di Mino Raiola, con cui De Laurentiis ne parlò nell’estate 2020 in un meeting a Castel di Sangro. Adesso c'è Pastorello, con il quale Giuntoli è già in contatto per capire cosa ne sarà del futuro di Meret. Si parlerà anche di Bernardeschi. L'ostacolo più grande oggi per portarlo ai piedi del Vesuvio è rappresentato dall'ingaggio, dato che percepisce 4 milioni e il Napoli ha bisogno di ridurre il tetto stipendi offrendogli non più di 2,5-3 milioni. Ad oggi Bernardeschi è solo un’idea, un nome sul taccuino del direttore sportivo. Il Napoli non ha ancora deciso di affondare il colpo.
C'È DEULOFEUPiù di un’idea potrebbe diventarlo presto Deulofeu. L’esterno ex Barça e Milan si è messo fortemente in mostra quest’anno, ha avuto una continuità importante a Udine. Albert Botines, procuratore dello spagnolo, non ha mai nascosto il gradimento per la piazza partenopea e ha fatto sapere che "Dall’inizio della stagione c’è l’accordo con l’Udinese che porterebbe alla sua cessione, lascerà il club in questa sessione di mercato". Per 15-20 milioni il Napoli dovrebbe riuscire a strapparlo All’Udinese. Deulofeu rappresenterebbe una soluzione importante anche dal punto di vista tattico: può ricoprire un po’ tutti i ruoli dell’attacco, partendo da sinistra, da destra, ma anche centralmente come vice Osimhen qualora non dovesse restare Mertens. Bernardeschi è nel mirino, lo è anche Deulofeu. Entrambi classe '94, ma lo spagnolo ha il vantaggio dell'ingaggio ampiamente alla portata (1 milione attualmente). De Laurentiis e Giuntoli sono al lavoro, non è da escludere che possano regalare presto il terzo colpo ai tifosi napoletani in vista del doppio ritiro precampionato.