Commenta per primo
Beppe Iachini, allenatore del Parma, parla in conferenza stampa, presentandosi ai suoi nuovi tifosi: “Volevo ringraziare il Presidente, la società e i Direttori per essere arrivato qui in una piazza ambiziosa che vuole tornare nel massimo campionato. Parma è una piazza, un ambiente e una tifoseria da Serie A. In questo progetto pluriennale c’è la volontà di lavorare, di dare tutto, anima e corpo, per raggiungere questo obiettivo. Voglio mandare un abbraccio caloroso a Maresca e a Vitiello. Sono stati miei calciatori, auguro loro le migliori fortune. Con loro ho condiviso momenti splendidi in passato”.

“C’è da lavorare sotto tutti gli aspetti. Tecnico, tattico, di reparto, di organizzazione. Sto facendo delle valutazioni, non sono un mago, credo nel lavoro giusto, costante, per far crescere la squadra. Dovunque sono stato le mie squadre sono diventate figlie del proprio allenatore. Anche questa dovrà diventare una squadra figlia di Mister Iachini”. 

“Ci saranno momenti difficili, soprattutto all’inizio. Dovremo rimettere le cose a posto, far sì che i ragazzi capiscano la lingua e le idee del nuovo allenatore, e cercare di fare più in fretta possibile”.