325
L'Atalanta scrive la storia. Impresa clamorosa della banda Gasperini, che vince 2-0 a Kharkiv contro lo Shakhtar Donetsk e, complice il successo del City contro la Dinamo Zagabria (4-1), si qualifica agli ottavi di finale di Champions League. Decidono la partita le reti, tutte nel secondo tempo, di Castagne, Pasalic e Gosens. Un vero e proprio miracolo sportivo, dopo aver perso le prime tre gare del girone eliminatorio.

LA PARTITA - Primo tempo combattuto, in cui entrambe le squadre si studiano senza scomporsi o rischiare troppo. Con un occhio al risultato di Dinamo Zagabria-City le prime occasioni sono tutte di marca orobica: su un errore di Matvijenko, Muriel appoggia a Pasalic, che non riesce a metterla dentro. Al 15' ci prova anche Gomez, respinto da Kryvtsov. Lo Shakhtar va anche in gol con Moraes, ma il Var lo cancella per un fuorigioco di Teté. Il finale di tempo è ancora di marca urcaina, con Gollini che salva su Moraes. Nella ripresa l'Atalanta aumenta il ritmo e inizia un forcing arrembante, che porta alla rete di Castagne, bravo a ribadire in porta un cross di Gomez. Il gol, inizialmente annullato per fuorigioco, viene convalidato dal Var. 1-0 Dea, che trema per un possibile rosso a Muriel ma si esalta quando Dodo, per una manata a Freuler, viene espulso. E' l'episodio decisivo: nei minuti finali raddoppia Pasalic, poi Gosens chiude la contesa. Finisce 3-0 per l'Atalanta, che vola così agli ottavi di Champions.

NUMERI - L'Atalanta è la seconda squadra a passare un girone di Champions dopo aver fatto zero punti nelle prime tre partite dopo il Newcastle 2002-03, ma è la prima ad accedere alla fase a eliminazione diretta, in quanto nel 2002/03 al termine della prima fase c'era un altro girone eliminatorio. La Dea è anche la seconda squadra a passarlo dopo aver fatto un punto nelle prime quattro dopo la Lokomotiv Mosca 2002-03.

IL TABELLINO

Gol: 68' Castagne, 79' Pasalic, 94' Gosens

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Teté (59' Marlos), Kovalenko (71' Solomon), Taison; Junior Moraes. All. Castro

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello (61' Malinovskyi); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (90' Hateboer), Pasalic; Muriel (71' Ibanez). All. Gasperini

 Ammoniti: Muriel (A), Alan Patrick (S), Dodò (S), Freuler (A)

Espulso: Dodò (S) al 78'

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI ALBERTO POLVEROSI PER 100ESIMO MINUTO