Commenta per primo
Il presidente dell'AIC Damiano Tommasi torna a parlare della decisione dei calciatori della Juve di tagliarsi parte dell'ingaggio per questa stagione: ​"Nella vicenda Juve nessuno ha scavalcato - dichiara a Il Corriere dello Sport - nessuno ma siamo stati costantemente aggiornati e quando calciatori e club vanno d’accordo non vedo perché l’AIC si debba sentire accantonata. Lavoriamo per questo, far andare d’accordo club e calciatori. FiFpro (più di 60 Paesi associati), non so quale sia la linea che io non condivido (magari la prossima corrispondenza), ma essendo nel consiglio direttivo comunico costantemente con loro. Ho messo in guardia tutti, soprattutto gli europei, sui rischi di continuare l’attività e gli allenamenti".