26
Volano gli stracci tra la Fiorentina e Stefano Pioli. Nel giorno che segna il ritorno a Firenze di Vincenzo Montella, che dirigerà oggi il primo allenamento alla guida dei viola e sarà successivamente presentato alla stampa, il club ha emesso sul proprio sito ufficiale un duro comunicato nei confronti del suo ex allenatore, dimessosi nella giornata di ieri.

LA NOTA - "Riteniamo Stefano Pioli una persona perbene che si è sempre comportata, fino a ieri, correttamente nei confronti della Società. Per questo consideriamo il suo atteggiamento incomprensibile ed ingiustificabile, mettendo la Società in una situazione inaspettata e complicata da gestire. Il comunicato fatto dalla Fiorentina, e riportato da tutta la stampa, era doveroso per chiarire la posizione della Società, e per richiamare tutti al massimo impegno, senza offendere o delegittimare nessuno. Pertanto i motivi delle dimissioni di Pioli (a pochissimi giorni dalla scadenza del suo contratto) non c’entrano nulla con il comunicato fatto dalla Società, e il primo a saperlo è proprio Pioli. Ora comunque bisogna guardare avanti e concentrarsi esclusivamente sui risultati sportivi che dobbiamo e possiamo sicuramente ottenere".

L'ULTIMA GOCCIA - Pioli aveva deciso di rinunciare agli ultimi due mesi di stagione e di contratto, che sarebbe scaduto a fine giugno, dopo il precedente comunicato con cui la Fiorentina aveva richiamato la squadra ai propri doveri successivamente alla sconfitta col Frosinone e invitato Pioli a mostrare la stessa "serietà e competenza evidenziate nella prima parte di stagione". La famosa goccia che ha fatto traboccare il vaso compromettendo irrimediabilmente il rapporto tra la Fiorentina e il suo ex allenatore.