33
Il giovane centrocampista dell'Inter Lucien Agoumé ha rilasciato un'intervista a Tuttosport: "La prima volta che ho sentito parlare dell'interesse nei miei confronti è stato due anni fa, quando ero impegnato con l'Under 16 francese. E' stato un onore, anche perché da piccolo mi piaceva molto guardare l'Inter. Quando giochi a calcio, il sogno è sempre quello di arrivare a giocare nelle squadre più importanti: l'Inter è stato realizzare in fretta questo sogno".

Su Conte: "E' un onore lavorare con uno dei migliori allenatori al mondo, se non il migliore. Non mi ha detto molte cose, ma di impegnarmi e far vedere le mie qualità senza paura. La preparazione estiva è stata durissima, a 17 anni non ero proprio abituato...".

Agoumé ha aggiunto: "Osservo molto durante gli allenamenti Borja Valero, perché gioca nel mio stesso ruolo e per la sua esperienza. Ma anche Brozovic. Nella mia posizione, il mio preferito in assoluto è Toni Kroos. Quando ho iniziato a giocare, mi hanno accostato da subito a Pogba, forse perché sono simile a lui fisicamente. Ma, ad essere sincero, non mi piace questo paragone, voglio essere solo Lucien Agoumé".

Sul suo futuro: "Io penso solo al campo, il resto lo lascio decidere ai miei agenti e alla società, sono sicuro che sceglieranno il meglio per me".