3
L’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, è morto insieme a Vittorio Iacovacci, un militare dell’Arma dei Carabinieri, lunedì, intorno alle 9 italiane, nella cittadina di Kanyamahoro. Lo ha confermato con «profondo dolore» la Farnesina. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso «profondo cordoglio».

L’ambasciatore di 43 anni, originario di Limbiate (Monza e Brianza) e sposato con tre figlie, e il carabiniere di 30, di Sonnino (Latina), stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo. C’è anche una terza vittima: l’autista, come confermato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una nota pubblicata dal Quirinale.Attanasio è stato colpito da spari. L’attacco, compiuto con armi leggere, sarebbe stato un tentativo di rapimento.