Matteo Darmian può tornare in Italia nei prossimi mesi, o forse già nella prossima settimana: e può farlo all'Inter. I nerazzurri si sono inseriti prepotentemente nella corsa al terzino del Manchester United, trattato anche dalla Juventus: idea a zero per giugno, ma anche per gennaio vista la clausola unilaterale che i Red Devils possono far scattare per poi cedere immediatamente l'ex granata in prestito con obbligo di riscatto per 12 milioni di euro complessivi (6+6). L'Inter si è mossa per il sorpasso ed è disposta ad alzare l'offerta sul contratto (3,8 milioni a stagione contro i 3,5 dei bianconeri) e, come ha potuto apprendere Calciomercato.com, sta riflettendo attentamente sulla possibilità di ingaggiare subito un terzino e di riportare a Milano Darmian già in questa finestra di mercato, una decisione che si basa anche su altri gue giocatori attualmente in rosa.

DUBBI SU VRSALJKO - La situazione si lega marginalmente aa quella di Joao Miranda, in scadenza al termine della stagione e al centro di sirene di mercato anche per gennaio (Darmian o più verosimilmente D'Ambrosio potrebbero adattarsi a centrali in situazioni d'emergenza), ma soprattutto a quella di Sime Vrsaljko, sul quale i nerazzurri nutrono forti perplessità. I dubbi ruotano attorno a quel ginocchio sempre da gestire e che spesso nella prima parte di stagione ha frenato se non proprio fermato il terzino croato e inevitabilmente vanno a incidere sulle riflessioni sul riscatto del giocatore: l'Inter non è convinta di esercitare il diritto e versare all'Atletico Madrid 17,5 milioni di euro per rendere il trasferimento definitivo. In questo senso, avere subito un giocatore in grado di dare un'alternativa in più sulle corsie esterne a Spalletti e in prospettiva che possa rendere superfluo il riscatto di Vrsaljko potrebbe avere una doppia utilità: tecnica per l'immmediato, di programmazione per Marotta e Ausilio in vista del prossimo mercato estivo. Ore di riflessione in casa Inter: Darmian a gennaio è una pista ancora viva. SPUNTA CEDRIC - Darmian però non è il solo nome sul taccuino di Marotta e Ausilio, qualora non arrivassero segnali positivi su questo fronte i due dirigenti nerazzurri hanno già mosso altri contatti per cautelarsi e portare avanti soluzioni alternative. Una di queste sta prendendo rapidamente corpo e porta al nome di Cedric Soares, campione d'Europa con il Portogallo nel 2016, il classe '91 va in scadenza con il Southampton nel 2020. L'Inter ha preso contatto sia con i Saints che con l'entourage del giocatore e stanno valutando i margini dell'operazione: se arriveranno nuovi segnali positivi, i nerazzurri potrebbero quindi virare con decisione su Cedric e provare ad accelerare per la chiusura dell'affare, mollando la presa su Darmian.