1

Manca ancora molto all’apertura ufficiale della sessione estiva di calciomercato, ma la telenovela-Cavani è già entrata nel vivo. Come l’anno scorso, più dell’anno scorso, quando ad essere sotto i riflettori del mercato era Ezequiel Lavezzi, poi approdato a Parigi. Ora invece è lui il primo attore, il Matador, protagonista di un’altra straordinaria stagione in maglia azzurra. Prima accostato a Chelsea e City, poi a Barça e Real, l’attaccante uruguaiano potrebbe lasciare la squadra che l’ha definitivamente lanciato per una grande d’Europa. "Cavani ha un contratto con il Napoli. La clausola rescissoria sarà utilizzata solo se lui deciderà di utilizzarla, di certo non sarò io a mandarlo via", parola di Aurelio De Laurentiis, che parla della situazione legata al bomber sudamericano ai microfoni di Radio Marte. "Gli abbiamo rinnovato il contratto, il Napoli ha fatto la sua parte, però capisco pure le ambizioni personali del ragazzo. E' successo lo stesso quando è andato via Lavezzi. Il Napoli, nel caso, volterà pagina e guarderà avanti. Se dovesse andare via, lo ringrazieremmo: è stato un rapporto collaterale e corretto. Se mi fossi impuntato, avrei potuto proseguire con lui il contratto da 1 milione e 300 mila euro che c'era prima, ma so riconoscere i meriti di un giocatore che ha fatto quasi cento gol con la maglia azzurra, ed è per questo che l'ho portato a guadagnare oltre cinque milioni di euro l'anno. Poi se arriva la donna più bella del mondo e noi siamo la seconda, può anche cadere in tentazione. Il Napoli comunque continuerà a rimanere ad alti livelli: l’obiettivo è crescere", conclude il patron partenopeo.