151
Pensate di stare col vostro scooter in coda sull'autostrada con Zlatan Ibrahimovic che vi bussa sul casco: "Scusa, mi dai un passaggio?". Ecco, è successo davvero. Perché lo svedese non voleva mancare al suo secondo appuntamento con il Festival di Sanremo, e neanche un incidente in autostrada è riuscito a fermarlo. In ritardo sulla tabella di marcia, dopo 3h di fila Ibra scende dall'auto e si fa dare un passaggio da un motociclista per 60 km. Per sapere solo alla fine del viaggio che: "Era la prima volta che facevo l'autostrada".

IL RACCONTO - Tutto è bene quel che finisce bene, Ibra arriva sorridente sul palco dell'Ariston e racconta: "C'era un incidente in autostrada, così dopo tre ore bloccati in fila ho deto all'autista di aprire la portiera che volevo uscire. Ho fermato un motociclista chiedendogli se poteva portarmi a Sanremo. Per fortuna era un milanista. Mi ha portato in moto per 60 km (QUI il racconto del motociclista)". Poi scherza: "Ieri ero a Milano, perché non siete venuti a fare il Festival a casa mia? Ci sarebbe stato spazio per tutti. Achille Lauro l'avremmo messo in garage a controllare le macchine così i ladri si sarebbero spaventati e non sarebbero entrati". 
VIOLATO UN DIVIETO - Ibra ha trovato il modo per raggiungere Sanremo, ma: "In Italia l’autostop è vietato sulle strade a scorrimento veloce, come, ad esempio, le autostrade. E ciò, più che altro, per una questione di sicurezza del traffico dove la fermata del mezzo potrebbe creare problemi alla circolazione. Non lo è quindi, sulle altre strade".