C'è l'Eintracht Francoforte sulla strada dell'Inter in Europa League. Dopo il successo nel doppio confronto con il Rapid Vienna, l'urna di Nyon ha decretato la sfida tra formazione di Luciano Spalletti e quella di Adolf Hutter negli ottavi di finale. Una gara che nasconde non poche insidie per i nerazzurri: le Aquile hanno dominato il girone H, prima di avere la meglio sullo Shakhtar Donetsk, mentre in Bundesliga è al settimo posto, in lotta per un posto in Europa. La formazione tedesca si affida alla coppia Jovic-Haller - rispettivamente 21 e 24 anni - autori di 36 reti in questa stagione, due talenti purissimi nel mirino di tanti club europei. La sfida tra Eintracht e Inter è l'unica tra club che hanno già conquistato la coppa: i tedeschi nella stagione 79/80, mentre i nerazzurri nel 1991, 1994 e 1998.
 
LA FORMAZIONE TIPO (3-4-1-2) - Trapp; Hinterreger, Abraham, N'Dicka; Da Costa, Hasebe, de Guzman, Kostic; Gacinovic; Haller, Jovic. All. Hutter.

LA STELLA - Il 'Falcao di Serbia'. Luka Jovic ha già messo a segno 20 gol in 30 presenze con la maglia dell'Eintracht Francoforte in questa stagione. L'attaccante classe 1997, in prestito con diritto di riscatto dal Benfica, sta trascinando in questa stagione le Aquile con 14 reti e 4 assist in Bundesliga e 6 con un assist in Europa League. Il serbo ha già fatto male alla Lazio nella sfida dello scorso 4 ottobre alla Commerzbank Arena con un tocco delizioso di sinistro che ha beffato Strakosha. Le sue prestazioni non sono passate inosservate: Jovic è seguito da tanti club in Europa, tra cui la Roma e la Juventus, che continuano a monitorare i progressi del gioiello 21enne.

IL CAMMINO - Un percorso netto con sette vittorie e un solo pari. La formazione di Adolf Hutter ha prima dominato il girone H con Lazio, Marsiglia e Apollon Limassol, conquistando i 18 punti a disposizione e realizzando 17 reti in sei match (media di quasi tre gol a partita), e poi superato nel doppio confronto lo Shakhtar. La formazione teutonica ha dominato entrambi i confronti contro la Lazio di Simone Inzaghi, vincendo 4-1 in casa e 2-1 all'Olimpico. Nei sedicesimi di finale, l'Eintracht Francoforte ha incontrato lo Shakthar Donetsk, retrocesso dalla Champions League: dopo il 2-2 dell'andata, nella sfida di ieri sera i tedeschi hanno travolto con un poker la squadra di Paulo Fonseca grazie alla doppieta di Haller e i gol dei suoi gioielli Jovic e Rebic.

I PRECEDENTI - Quella tra Inter e Eintracht Francoforte sarà una sfida inedita: le due squadre non si sono mai affrontate in competizioni internazionali. L'ultimo precedente dei nerazzurri contro una squadra tedesca risale agli ottavi di finale di Europa League nella stagione 2014/2015 contro il Wolfsburg: due successi per i Lupi, che sia all'andata che a ritorno si imposero con il risultato di 2-1.

LE DATE - La gara d'andata si giocherà alle 18.55 del 7 marzo alla Commerzbank Arena di Francoforte, mentre il ritorno è fissato alle 21 di giovedì 14 a San Siro.