126
Il grave errore di Onana che è costato l'eliminazione dalla Champions League all'Ajax sta facendo il giro del web e sta scatenando ineveitabilmente le riflessioni dei tanti tifosi dell'Inter (oltre agli sfottò degli avversari) che a partire da giugno si appresteranno ad accoglierlo ad Appiano Gentile. Dubbi che si affiancano a quelli legati al futuro di Samir Handanovic, che resta oggi in scadenza, ma per cui l'Inter ha in programma entro fine marzo di incontrare gli agenti per il rinnovo. Un dualismo che, in caso di rinnovo, potrebbe rivelarsi anche dannoso come sta accadendo al Paris Saint Germain fra Keylor Navas e Gigio Donnarumma.

DUALISMO NON FA BENE A NESSUNO - Il rischio è grande, e l'ha confermato ai microfoni di Calciomercato.com anche l'ex bandiera Gianluca Pagliuca: "Non penso che Onana venga e faccia subito il titolare. È diverso rispetto al dualismo ad esempio che c'è al PSG fra Donnarumma e Navas, due portieri di altissima caratura e per cui il non scegliere fa del male a tutti e due. Fossi nell'Inter farei giocare Onana in Coppa e Handanovic in campionato. Lo sloveno parava da 10 fino a qualche anno fa, oggi para da 8. Probabilmente il tifoso interista era abituato alle grandi parate e oggi che vede qualche errore in più critica. Ma oggettivamente penso che un portiere con l'esprienza e la bravura di Handanovic non è facile da trovare. Giustissimo andare a prendere un portiere come Onana, ma non si può lasciare andare Handanovic". 

CHI DÀ GARANZIA? - Handanovic non piace più ai tifosi perché il suo rendimento è in netto calo. Onana dopo lo stop per il doping sta collezionando piccoli e grandi errori di imprecisione. A conti fatti l'Inter a fine stagione potrebbe ritrovarsi (se lo sloveno effettivamente rinnoverà) con due portieri in lotta fra loro per un posto, ma che non danno certezze e garanzie, perlomeno ai tifosi. Un problema che farà discutere e di difficile risoluzione.