88
I primi passi, da gigante. Non solo quelli nel video di presentazione, con un grandissimo Romelu Lukaku che sfila fuori dalla nuova sede dell'Inter, con le onde d'urto nell'acqua che fanno tanto Jurassic Park, ma anche quelli in campo. Il nuovo numero 9 nerazzurro freme, scalpita e, soprattutto, si allena bene sotto gli occhi di Antonio Conte, pronto a premiarlo con una maglia da titolare contro il Lecce. 

Accusato, prima in Inghilterra e poi in Italia, di non essere in forma, di essere sovrappeso, il belga, che ha spazzato via Mauro Icardi, ha risposto sui social, mostrando i muscoli. E ora vuole mostrarli in campo: il tecnico pugliese, che ha fortemente voluto l'ex 9 dello United, lo ha visto allenarsi alla grande, disponibile coi compagni, ricettivo, una spugna che assorbe i dettami tattici, in una sola parola: pronto. Lukaku con Lautaro nel 3-5-2 contiano, con un tifoso in più che incita da lontano. 

L'INCORONAZIONE - Romelu Lukaku ha avuto, in passato, una maglia dell'Inter: quella di Adriano, l'Imperatore. Che oggi, via social, lo incorona: "​Ti ringrazio e che Dio ti benedica. Tu sarai davvero molto più forte". Un debutto sfolgorante al Bernabeu, con quella palla scaraventata sotto la traversa, in un'amichevole estiva. Da lì, tanti gol, tra alti e bassi: 74 gol e 21 assist in 177 partite. Il passato spinge il presente: ora tocca a Lukaku. A partire da Lecce. 



@AngeTaglieri88