7
Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia, è stato intervista dal Corriere dello Sport. Ha parlato anche di suo fratello Simone, tecnico della Lazio: "Non ho mai avuto dubbi sulle capacità di Simone che si era lasciato alle spalle le ultime sette partite sulla panchina della Lazio 2015-2016. Poi gli è stata affidata la guida della squadra per il suo primo campionato intero in serie A. E’ arrivato quinto, ha guadagnato la finale di Coppa Italia, ha vinto la Supercoppa di Lega battendo la Juve vicecampione d’Europa e campione d’Italia per la sesta volta consecutiva. Il 13 agosto, Simone ha firmato un autentico capolavoro, per il gioco e per la tattica. Non mi ha sorpreso e non è l’amore di fratello che mi spinge a dire questo: Simone ha dimostrato di essere uno dei migliori tecnici della serie A, tanto da meritarsi la conferma. Ora, mi auguro solo che la Lazio ne assecondi la voglia di rimanere ai massimi livelli, rafforzandone l’organico. La concorrenza, quest’anno, sarà durissima: il ritorno di Inter e Milan, la forza assoluta della Juve e dello splendido Napoli che, superando di slancio il preliminare di Champions League, mi ha esaltato; le ambizioni della Roma, il 28 maggio seconda a soli quattro punti dalla Juve. Simone ha ben chiaro quanto sarà difficile ripetersi, ma i tifosi sanno che Simone è davvero l’allenatore ideale".