44

Clima di festa ieri a Villar Perosa per la Juventus, con John Elkann, Andrea Agnelli e Michel Platini ad assistere al 4-1 della prima squadra contro la Primavera. 

Clima di festa per tutti, tranne uno: Antonio Conte. Lo scrive questa mattina La Stampa, il quotidiano di 'famiglia'. 

Conte sembrava un 'All Black', ma l'abbigliamento e l'abbronzatura centravano poco. Antonio Conte ieri pomerigigo era scurissimo in volto e soprattutto lontano anni luce dal clima di festa che si respirava a Villa Perosa

La partita interrotta a 9' dalla fine (quando le riserve erano appena entrate e lui voleva delle risposte da certi giocatori), i problemi palesati in difesa (nell'intervallo il tecnico ha parlato a lungo con Chiellini e Bonucci) e la gestione complicata della lunga vigilia della Supercoppa italiana (mancheranni 12 nazionali) hanno influito sull'umore del tecnico bianconero

Conte è uscito dal campo a gran velocità e senza dire una parola si è rifugiato subito sul pullman della squadra. Niente sosta negli spogliatoi, dunque, e zero passerella per accontentare le centinaia di richieste della gente: l'uomo che ha riportato la Juventus a dominare in Italia e sognare in Europa ieri aveva poca voglia di gustarsi la domenica in famiglia.