Commenta per primo

Diritto di riscatto fissato a 7,5 milioni.
Borriello si presenta alla Juve: scusate il ritardo.
Nel 2010 il bomber rifiutò il prestito in bianconero: "La squadra di Conte è l'ideale per rilanciarmi".

Nell'agenda di lavoro dell'amministratore delegato Giuseppe Marotta e del direttore sportivo Fabio Paratici restano scritti nomi su cui la Juve sta lavorando più o meno a fari spenti. C'è ottimismo sul possibile arrivo del difensore uruguaiano Martin Caceres anche se il Siviglia chiede che il prestito oneroso sia più congruo di quello offerto dai bianconeri (il club spagnolo vorrebbe almeno due milioni di euro per i prossimi sei mesi).

In fase di stallo è, invece, la possibile trattativa che potrebbe portare in bianconero il cileno della Roma Pizarro: Marotta e il collega giallorosso Claudio Fenucci ne hanno parlato in occasione dell'affare Borriello, ma la Juve vuole prima capire se esistono margini di manovra sul destino di Montolivo e Palombo. Ultimo flash di mercato: a Conte non dispiacerebbe il romanista Cassetti come vice Lichtsteiner.