Calciomercato.com

Juve, non solo ex dirigenti: stangata pure per Cherubini, ora serve un ds

Juve, non solo ex dirigenti: stangata pure per Cherubini, ora serve un ds

Aspettando le prossime mosse della Juventus, che con ogni probabilità si appellerà al Collegio di Garanzia del Coni, la stangata è pesante, storica. Sono 15 i punti di penalizzazione in campionato. E poi le inibizioni per i dirigenti coinvolti sono a loro volta ben più pesanti di quelle richieste dalla Procura Federale: 30 mesi a Paratici, 24 mesi ad Agnelli e Arrivabene, 16 mesi a Cherubini, 8 mesi a Nedved, Garimberti, Vellano, Venier, Hughes, Marilungo e Roncaglio. Uno solo è ancora in carica, proprio il direttore sportivo Federico Cherubini: questo porta a un'altra conseguenza, la Juve dovrà nominare un nuovo ds.

LA CONSEGUENZA
- Guardando in avanti, un innesto dirigenziale di questo tipo era già in programma: Campos, Massara, Giuntoli, nomi trai nomi tenuti in seria considerazione per la rifondazione dell'area sportiva di questo nuovo corso tecnico targato Ferrero-Scanavino. Questa sentenza però accelera tutto e in attesa del terzo grado di giudizio, andrà affrontata in tempi ben più rapidi. E con ogni probabilità gestita almeno ad interim con una soluzione interna: nell'organigramma tecnico non mancano tanti altri direttori sportivi qualificati che potranno ricoprire questo ruolo. A cominciare da Giovanni Manna, prima della rivoluzione già in odore di promozione al fianco dello stesso Cherubini, senza dimenticare Matteo Tognozzi. Con Max Allegri che una volta di più sarà la figura centrale di tutta l'area sportiva: ma un ds serve anche a lui.

 

Altre notizie