Commenta per primo
Assoluzione post mortem per Maurizio Mosca. Il giornalista scomparso lo scorso 3 aprile era accusato di aver diffamato Adriano, ritenendo che lo scarso rendimento dell'attaccante brasiliano ex Inter fosse collegato alla sua passione per il sesso a pagamento. Il giudice ha accolto la tesi difensiva dell'avvocato Davide Steccanella: quelli del giornalista non erano insulti, ma critiche.