144
L'ex dirigente della Juventus Luciano Moggi ha espresso il suo parere dopo la sfuriata del tecnico dell'Inter Antonio Conte in seguito al match perso contro il Borussia Dortmund, a Radio ianconera: "Con me non sarebbe successo. Se fossi stato nella società, lo avrei cacciato l’indomani mattina. Dispiace dirlo perché è stato un mio giocatore e so che umanamente è una persona perbene con dei valori, però si lavora e si costruisce un percorso tutti insieme e certe dichiarazioni non devono esserci".