7
Non è logicamente soddisfatto il direttore sportivo della Sampdoria Carlo Osti per l'esito della trasferta in terra sarda. Anzi, il dirigente blucerchiato ha ancora l'amaro in bocca in seguito alla sconfitta rimediata dai blucerchiati sul campo del Cagliari. "Sono veramente... arrabbiato, perché segnare tre gol al Cagliari a casa sua e poi subirne quattro fa male" ha detto lunedì sera. "Però al di là del risultato finale che ci ha penalizzati mi sento di fare due considerazioni. Noi a partire dal 70’ abbiamo mollato qualcosa mentre il Cagliari viceversa ci ha creduto fino all’ultimo, abbiamo perso quella cattiveria che ci aveva sostenuti fino a quel momento e questo sbalzo temperamentale ci deve fare riflettere. Però, a mio parere, quella della Sardegna Arena è stata la più bella partita giocata finora dalla Sampdoria in questa stagione" riporta Il Secolo XIX di oggi. "La Sampdoria mi è piaciuta, è squadra viva, se riusciremo a giocare sempre così, su questi livelli, andando a migliorare alcune lacune caratteriali, sono convinto che miglioreremo presto e decisamente la nostra posizione di classifica".

"Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, abbiamo dimostrato di essere in grado di tenere testa al Cagliari, la rivelazione di questo campionato" prosegue Osti. "Il nostro gioco ha espresso parecchi aspetti positivi ed è proprio da questi che bisogna ripartire. Senza chiaramente sottovalutare e trascurare i nostri difetti, ma semmai lavorandoci sopra per evitare di ricadere negli stessi errori. Adesso c’è la Coppa Italia di nuovo in Sardegna contro il Cagliari e ce la giocheremo. Poi domenica a Marassi arriva il Parma, squadra complicata, un confronto complesso e pieno di trappole. Un’altra prova di carattere da superare".