12
Il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini ha commentato a Premium Sport il pesantissimo 1-6 contro il Barcellona: “Se questo risultato può avere contraccolpi sul campionato? No, lo escludo. Siamo già passati da un’esperienza così negativa anche l’anno scorso e dobbiamo porre immediatamente rimedio a questo risultato ma senza piangersi addosso, senza iniziare a parlare di autostima crollata perché si tratta di una partita di calcio giocata contro una formazione straordinaria. Forse non ci ha aiutato neanche l’idea che si poteva anche perdere visto il risultato di Borisov. Niente scuse, è una bruttissima botta, siamo molto dispiaciuti ma niente di più. Questi giocatori possono fare molto di più, loro lo sanno e tireranno subito fuori il massimo come hanno sempre fatto perché questa squadra reagisce sempre di fronte a situazioni di grande negatività come questa. Più colpevole la squadra del mister? Le sconfitte non devono per forza avere dei colpevoli, abbiamo giocato male, siamo andati nel pallone ma noi vogliamo essere generosi con i nostri giocatori che meritano la stima della società e dei nostri tifosi che ringrazio per l’atteggiamento di stasera. Hanno cantato anche a fine partita e dopo un 6-1 è un’impresa ardua. 
Il dirigente giallorosso ha preso la parola successivamente anche a Sky Sport: "Garcia è lo stesso del nostro primo anno. Un momento di appannamento lo ha passato anche lui, ma adesso ha ritrovato il suo smalto migliore. Lavora dieci ore al giorno con profitto a Trigoria, siamo contentissimi del suo lavoro ed andremo avanti per tanti anni con lui".