36

La Roma ha terminato la scorsa stagione tra i fischi dei suoi tifosi e inizierà la prossima con la solita amara colonna sonora. Infatti è in fase di organizzazione una manifestazione di protesta per il prossimo 9 luglio a Trigoria, giorno del raduno della squadra. Il dissenso è indirizzato verso la proprietà americana incapace (secondo i protestanti) di dare alla Roma una dignità internazionale e alla dirigenza colpevole di non aver ancora messo a segno nessun colpo di mercato.

L’ultimo acquisto mancato è Nainggolan, mentre manca ancora l’ufficialità dell’arrivo di Benatia, l'unico volto nuovo - allo stato attuale - che ha forti probabilità di partecipare al ritiro. La Roma confidenzialmente promette almeno un altro paio di colpi prima del 9, ma ciò con tutta probabilità non placherà l’ira della gente romanista ancora in attesa di risposte sul futuro: 'Sarà una protesta durissima nei toni, ma pacifica nei modi', si dice in rete. Appuntamento alle 11.30 in un clima che si prospetta incandescente sotto ogni punto di vista.