1
Il tecnico della Salernitana Fabrizio Castori sorride ai microfoni di Sky, nonostante la sconfitta con l'Atalanta: “Bisogna continuare su questa strada, oggi la partita è stata un punto di riferimento importante. Una base di partenza, ho ritrovato la mia squadra, quella che gioca con aggressività, in verticale. Abbiamo messo in difficoltà l’Atalanta, che gioca in Champions League. È una sconfitta immeritata, purtroppo poi le occasioni hanno deciso la gara, però come prestazione è un riferimento da prendere come punto di riferimento perché giocando così la salvezza arriverà”.

Sono stati giorni molto complicati, lei è stato coraggioso nel mettere in campo Ribery dietro due punte.
“Intanto era la prima volta che potevamo contare sull’apporto di Ribery dal primo minuto. Abbiamo recuperato Djuric e Gondo, che sono due attaccanti che hanno nelle corde il nostro calcio. Sono affiatati, hanno contribuito l’anno scorso a vincere il campionato per noi e sono due riferimenti importanti. Siamo riusciti a giocare con questi tre davanti, hanno creato problemi all’Atalanta: va attaccata alta, se l’aspetti ti fa male. Noi dobbiamo continuare su questa strada”.

L’impatto di Ribery? “È un ragazzo stupendo, si vede che è un campione: ha l’umiltà e la semplicità nel rapportarsi con tutti. È un ragazzo intelligente, attento anche in allenamento. Sicuramente è una risorsa,  quando potremo utilizzarlo per un minutaggio maggiore sarà una risorsa”.