Commenta per primo
Poche ore al fischio d'inizio, e ancora qualche dubbio da sciogliere: sono minuti di riflessione per Marco Giampaolo, che studia la miglior formazione da opporre all'Inter questa sera a San Siro. La Sampdoria arriva al match con i nerazzurri forte di parecchie certezze, ma con qualche interrogativo da risolvere. In porta andrà ancora Puggioni, come rivelato dallo stesso Giampaolo. In difesa, a fianco del confermatissimo Silvestre, se la giocano Vasco Regini e Ferrari, con il primo in vantaggio sull'ex Crotone, in gol proprio contro i calabresi nell'ultimo turno. Rispetto al match con i rossoblù cambierà anche la fascia destra: dopo il turno di riposo, spazio a Bereszynski che sostituirà Sala. Completerà il reparto Strinic, recuperato nonostante la botta subita sabato. 

A centrocampo, il ballottaggio tra Linetty e Barreto è stato vinto dal paraguaiano, che partirà titolare. In cabina di regia ci sarà ovviamente Torreira, con il confermatissimo Praet a supporto. Sulla trequarti dovrebbe rientrare Ramirez, anche se Giampaolo ha due suggestioni. Una è rappresentata da Ricky Alvarez (che il tecnico doriano tiene in gran conto), l'altra invece da Caprari. Il numero 9 doriano potrebbe anche far rifiatare Quagliarella che non sembrava al meglio per un piccolo fastidio fisico. Se il numero 27 blucerchiato darà l'ok al suo utilizzo, giocherà lui di fianco all'inamovibile Zapata.