A giugno, la Sampdoria potrebbe perdere uno dei giocatori che hanno caratterizzato le ultime stagioni di Ferrero alla guida del club blucerchiato: il patron doriano prelevò Edgar Barreto come svincolato dal Palermo a luglio 2015 - dopo aver trovato l'accordo già a febbraio - scatenando anche le ire del patron Zamparini, che definì il presidente della Samp 'uno sciacalletto'. Da allora è passata parecchia acqua sotto i ponti, tanto è vero che il contratto di Barreto con il Doria è già arrivato alla scadenza: terminerà a giugno, e già ora in teoria il mediano paraguaiano potrebbe accordarsi con un altro club, come fatto a suo tempo con la Samp.

Gli uomini mercato di Corte Lambruschini, su invito dello stesso Giampaolo che non vuole perdere il giocatore, hanno proposto a Barreto il rinnovo di contratto. La proposta blucerchiata è di un anno, più un'eventuale altra stagione, a cifre però dimezzate rispetto a quelle attuali: oggi Barreto guadagna 1,1 milioni a stagione, la Samp ne offre poco più di 500mila. Adesso è attesa una risposta da parte del giocatore, che dovrà tenere conto di due aspetti significativi.

Secondo Il Secolo XIX la famiglia di Barreto, che vive nel quartiere di Albaro e si trova molto bene a Genova, starebbe facendo pressione per fargli accettare la proposta della Samp. L'altro aspetto importante però è la volontà del giocatore: l'ex centrocampista dell'Atalanta sa che questo potrebbe essere l'ultimo contratto della sua carriera, avendo ormai 34 anni. Ecco perchè si starebbe guardando intorno per valutare anche eventuali altre proposte economicamente più significative, prima di dire definitivamente 'sì' alla Samp.