Alla fine, il giusto premio per Lucas Torreira è arrivato. La ricompensa per le grandi prestazioni offerte dal centrocampista con la maglia della Sampdoria ha i colori dell'Uruguay, che ha convocato il regista blucerchiato in vista della prossima China Cup. Una chiamata, quella di Torreira, che ormai sembrava solo una formalità e che comunque ha riempito di gioia il numero 34 doriano.

Da tempo il giocatore sognava la maglia dell'Albiceleste. Ecco perchè Torreira non è riuscito a nascondere il suo entusiasmo in un'intervista rilasciata al quotidiano Ovacion: "Mi stanno arrivando un sacco di messaggi e chiamate dagli amici, tutta Fray Bentos, è incredibile, è una città appassionata di calcio, sono grato a tutti loro, tutti loro fanno parte di questo grande momento" ha detto il giocatore ex Pescara.

"Quest'occasione significa molto - prosegue Torreira - all'età di 22 anni questa chiamata dalla nazionale per il tour in Cina significa molto, penso che sia il premio per il lavoro, per il sacrificio e la dedizione che ho messo per raggiungere questo obbiettivo. Ora, la cosa più importante è continuare a lavorare e crescere - riporta Sampdorianews.net - questa chiamata sicuramente mi darà una grande spinta per questo grande sogno, indossare la Celeste e giocare la Coppa del Mondo sarebbe fantastico".

Il C.T. dell'Uruguay Tabarez non ha pescato solamente Torreira tra le fila della Samp, ma pure il trequartista Ramirez: "Sono molto felice per Gaston, perché è un ragazzo che se lo merita" ha aggiunto Torreira. "Lavora molto e, da quando è arrivato, ha dato alla squadra una grande mano, è uno dei più grandi assist-man d'Europa e ha segnato anche goal molto importanti. È incredibile che due giocatori di una città così piccola oggi siano nel calcio italiano e abbiano la possibilità di difendere i colori di una squadra così importante come l'Uruguay."