6
Giovanni Simeone è stato uno dei punti dolenti della scorsa stagione della Fiorentina, che ha portato la squadra viola a salvarsi solo all'ultima giornata, anche perché orfana dei gol della punta argentina. Dopo una prima stagione dove il classe ’95 aveva dimostrato di avere grandi margini di miglioramento, fiuto del gol e senso della posizione, chiusa con 14 gol all’attivo, sono state solo 6 le marcature in campionato per il “Cholito”. Prestazioni negative e grossolani errori l’hanno fatto scendere nelle gerarchie di Montella, che ne ha comunque sempre apprezzato l’impegno, che non è mai mancato.

RILANCIO - In vista della rivoluzione che attende la squadra, la permanenza della punta argentina alla Fiorentina diventa un grande punto interrogativo. Il giocatore ha bisogno di continuità ed una piazza che gli dia totale fiducia, e Firenze potrebbe esserci “stancata” di lui, anche se il ragazzo non ha abbandonato l’idea di dimostrare il suo valore con la maglia viola, cercando il rilancio con Montella. Sarà probabilmente decisivo il nuovo sistema di gioco che il tecnico partenopeo cucirà sulla nuova Fiorentina e quello che il mercato regalerà.
RICHIESTE - Simeone, nonostante la stagione negativa, ha comunque mercato, con tante squadre che vorrebbero puntare su di lui. Bologna e Sassuolo hanno già mostrato apprezzamenti, trovando però risposte fredde da parte del ragazzo, che vuole ancora capire la sua situazione nella Fiorentina. Altra squadra che lo segue è l’Atalanta, che ha bisogno di allungare la rosa in vista della Champions League e potrebbe chiedere il giocatore in prestito.