Calciomercato.com

  • Soldi, Supercoppa e quell'aiuto nell'urna di Champions: Inter, quanto vale l'Europa League

    Soldi, Supercoppa e quell'aiuto nell'urna di Champions: Inter, quanto vale l'Europa League

    • Luca Fazzini
    Caccia al titolo. Mentre le rivali italiane sono già in vacanza, tra mare e strategie per la prossima stagione, l'Inter si gioca tutto in una settimana. In ballo, infatti, c'è l'Europa League, un trofeo dai mille significati. Un trofeo ambito, che l'Inter - nella nuova denominazione, dal 2009 - non ha mai vinto. Ci è riuscita nel 1998, quando ancora si chiamava Coppa Uefa. A dire il vero, nessuna squadra italiana è stata in grado, sin qui, di sollevare al cielo l'Europa League. E così l'ultima affermazione nostrana in campo europeo è ancora la Champions League del 2010, vinta proprio dai nerazzurri. Ricalcare l'impresa del Triplete, dieci anni dopo, avrebbe un significato particolare. Lo sa bene Antonio Conte, che non vuole distrazioni sul futuro

    SOLDI E NON SOLO - Prima lo Shakhtar, poi (forse) una tra Manchester United e Siviglia. In ballo ci sono circa 20 milioni di euro: ai 5,5 già incassati sin qui nella competizione, infatti, vanno aggiunti i 14 milioni di premi e una quota tra i 3 e i 5 milioni provenienti dal market pool Uefa. Ma non è tutto: la vittoria dell'Europa League, infatti, regala anche il pass per Budapest: il 24 settembre, alla Puskás Aréna, è in programma la Supercoppa Europea. Un'occasione d'oro, che mette sul piatto un nuovo trofeo e (almeno) altri 3,5 milioni di euro. Un occhio alla prossima stagione, inoltre, va dato anche in chiave Champions League: l'Inter, grazie al secondo posto in campionato, è già certa della qualificazione. Al momento, considerando il coefficiente Uefa, i nerazzurri oscillano tra la terza e la quarta fascia. La vittoria dell'Europa League, invece, assicurerebbe la presenza in prima fascia, evitando dunque pericoli e big del calcio europeo. Un ulteriore motivo per sperare e puntare alla cara vecchia Coppa Uefa. Tanto snobbata negli anni dai club italiani quanto utile e preziosa. È l'ora dell'Inter, a partire dalle 21.00 di lunedì. A Dusseldorf c'è lo Shakhtar. 

    Altre Notizie