28
Milan, fidati di Paquetá. Questo, in sintesi, il messaggio di Zico, che intervistato da La Gazzetta dello Sport ha parlato del talento brasiliano: ​"E' un piccolo fenomeno. E’ riuscito anche a non farsi schiacciare dal confronto con Kakà, una delle leggende rossonere. Ha tutto per diventare velocemente un top player.Lui è un numero 8, non è un trequartista. Ama partire da dietro e arrivare di slancio nell’area di rigore avversaria. Paquetà può segnare tanti gol perché è forte pure di testa. Nel tempo può aiutare il Milan a tornare a lottare per lo scudetto. La Juventus vince da troppo tempo. Così non è bello, non è divertente per il calcio italiano. Purtroppo Milan e Inter hanno pagato la confusione che ha accompagnato i loro cambi di proprietà. La società rossonera ha fatto bene a riportare a casa Paolo Maldini".

SU SARRI - "La Juve ha scelto bene. Ho visto tante partite del Napoli di Sarri. Tanto possesso palla, continua ricerca del gol. Insigne ha colpi brasiliani e Allan è un centrocampista che qualsiasi tecnico vorrebbe avere nella propria squadra. Finalmente è arrivato anche nella Selecao. Sarri, dopo aver vinto l’Europa League con il Chelsea farà bene anche alla Juventus. Sono sicuro. Magari aiuterà Douglas Costa a trovare quella continuità che gli manca per diventare un vero fenomeno".
CONSIGLI PER GLI ACQUISTI - "Lincoln del Flamengo lo conosco bene. Dribbling, tecnica, senso del gol. Con lui vai sul sicuro. Volete il nome di un trequartista dalle grandi potenzialità? Allora scrivete: Reinier, classe 2002, tutto genio e fantasia del Flamengo. E visto che in Serie A si cercano terzini scrivete quest’altro nome: Antony dos Santos, del San Paolo. E’ un terzino sinistro che ha corsa, dribbling e una grande abilità nel crossare. Ha diciotto anni ed è già maturo per il salto di qualità".