Commenta per primo
L'infortunio di Faouzi Ghoulam rischia di condizionare la stagione del Napoli che, a fine mercato aveva liberato il suo più diretto concorrente nel ruolo, Ivan Strinic, facendolo approdare a titolo definitivo alla Sampdoria. Nonostante l'opportunità che si sarebbe presentata in caso di permanenza a Napoli, l'agente del terzino croato, Tonci Martic, non ha rimpianti per la scelta fatta in estate e lo ha confermato ai microfoni di Calciomercato.com.

Il Napoli in due mesi si è ritrovato senza Ghoulam e senza Strinic, le due alternative nel ruolo di terzino sinistro. E' comunque contento di aver scelto la Sampdoria in estate?
"Sicuramente. Ivan è felice, gioca in una squadra che è unita, sta facendo bene, ha un ottimo allenatore e mette in pratica un bel calcio. Sarò sincero, non c'è nessun rimpianto nell'aver lasciato Napoli in questo momento, anzi, se di rimpianto si può parlare allora si può dire che il ragazzo avrebbe voluto dimostrare di più nella sua esperienza a Napoli.

Voleva giocare a ogni costo...
"Sì, quest'estate parlando col Napoli i discorsi sono stati chiari. Strinic voleva giocare, voleva mettersi alla prova e ritrovare continuità. Anche adesso risceglierebbe la Sampdoria".
Farebbe la stessa scelta anche per Vlasic potendo tornare indietro? Lo voleva l'Inter e l'Everton non ha iniziato bene la stagione.
"Purtroppo nel calcio non sempre puoi dire, vado dove voglio io. L'Inter lo voleva? Sì, ma l'Everton ha fatto l'offerta giusta per il giocatore e soprattutto per l'Hajduk Spalato spendendo tanti soldi per un ragazzo molto giovane. E' vero, la stagione non è iniziata bene, ma lui sta cercando di prendersi le responsabilità anche in un momento negativo. E' un segnale importante e l'Everton lo sa. Crede in lui, anche se ora dobbiamo vedere chi sarà il nuovo allenatore nel lungo periodo dato che è stato Koeman a volerlo".

@TramacEma e @AleDigio89