Commenta per primo
Il presidente del Benevento Oreste Vigorito ha replicato dalle pagine della Gazzetta dello Sport alle recenti dichiarazioni sulla scarsa competitività di molte neo-promosse, accusate di costruire rose che fanno poco per evitare un pronto ritorno in Serie B per puntare al ricco paracadute. "Mia nipote Ludovica è tifosa del Napoli, mi spiace che proprio De Laurentiis abbia lanciato diverse frecciatine al Benevento di recente. Eppure quest’anno ho certamente speso più di lui sul mercato. È molto più facile fare calcio in grandi piazze e con questa ingiusta distribuzione dei soldi che derivano dai diritti televisivi. Ognuno dovrebbe guardare in casa propria, comunque c’è una stortura nella divisione dei proventi e questo genera differenze di livello nella stessa categoria. Invece di amputare le gambe perché non si cura la cancrena?".

Poi una battuta sul futuro dell'allenatore Marco Baroni, che rischia l'esonero in caso di ulteriore ko col Verona dopo le 7 sconfitte nelle prime 7 giornate di campionato: "Non si risolve nulla cambiando allenatore adesso. Se lo facessimo sarebbe non come ripartire da zero ma addirittura da meno uno. Baroni ha dato prova già lo scorso anno di saper uscire dai momenti difficili".