483
Si procede con fiducia, ma la distanza permane e non è indifferente: l'Inter e Marcelo Brozovic continuano a trattare per prolungare un matrimonio che scade la prossima estate. Perno con Spalletti prima e Conte poi, il centrocampista croato rimane un giocatore fondamentale anche negli equilibri della squadra allenata da Simone Inzaghi, con Beppe Marotta e Piero Ausilio al lavoro per fare sì che possa esserlo anche al di là di questa stagione.

PARAMETRO CALHANOGLU - I contatti tra le parti non si sono mai interrotti in questi mesi e la volontà reciproca di togliersi altre soddisfazioni assieme dopo lo scudetto è una buonissima base di partenza. C'è però un aspetto che impedisce al momento che la teoria si traduca in pratica: l'accordo da circa 6 milioni di euro strappato dall'ex milanista Calhanoglu è diventato un punto di riferimento per chi oggi, dall'alto di uno status di calciatore importante nell'economia della squadra, si presenta negli uffici della dirigenza per discutere del proprio contratto. Una strategia che ha portato Lautaro Martinez a vedersi riconosciuto un significativo adeguamento al rialzo, in attesa soltanto di essere ufficializzato col nuovo accordo.
SI TRATTA - Brozovic si è dunque messo in coda e, partendo dagli attuali 3,5 milioni percepiti, spinge per raggiungere a sua volta la fatidica quota dei 6. L'Inter dal canto suo, pur riconoscendo l'importanza del giocatore e la crescita esponenziale nelle ultime stagioni, non vuole spingersi così in alto. Si parla e si continuerà a farlo nelle settimane a venire, per provare a far compaciare un desiderio reciproco: avanti con moderata fiducia nonostante la distanza.