104
Gentile Procuratore,

mi chiamo Marco e sono un appassionato di calcio da sempre un po' frastornato nei periodi di calciomercato. Si leggono, infatti, notizie riguardanti gli stipendi dei calciatori di serie A che vanno contro ogni logica di buon senso. Wanda Nara vuole 9 milioni netti all'anno per il marito Mauro Icardi, che già ne percepisce parecchi anche da contratti di sponsorizzazione. Forse risulterò impopolare, ma io metterei dei tetti ai salari dei calciatori e non a quelli dei procuratori come minaccia la FIFA. Arrivo al punto e lancio un'idea: perché non calcolare gli stipendi dei calciatori con degli algoritmi che tengano conto dei gol fatti, dell'età, dei titoli vinti, delle presenze in nazionale, ecc...?

Se penso ad Icardi è indubbio che meriti di guadagnare tanto visti i gol in campionato e anche in Champions League, ma alla resa dei conti cosa ha vinto o ha fatto vincere alla sua attuale squadra? Li merita davvero 9 milioni di euro all'anno? A mio modesto avviso se calcolassero lo stipendio di Icardi con degli algoritmi non meriterebbe i soldi che chiede! Marco '71 di Ancona


Gentile Marco,

ai vertici della FIFA si fa un gran parlare di algoritmi per calcolare le spese nel calcio, ma con attenzione ai costi dei cartellini e non agli stipendi dei calciatori. All'orizzonte tante altre riforme, come quella di fissare anche un tetto massimo alle commissioni dei procuratori sportivi. Ma ecco che Lei consiglia di calmierare gli stipendi dei calciatori (in varie federazioni già si fa attraverso le c.d. politiche di salary cap da intendere però come la somma massima di denaro che una società può spendere complessivamente) attraverso calcoli matematici che tengano conto, tra gli altri indici, anche e soprattutto dei risultati sportivi del calciatore stesso. Seguendo il suo ragionamento, Icardi non meriterebbe i soldi che la moglie-agente sta chiedendo all'Inter perché in bacheca mancano all'appello diversi trofei sportivi....(ma potrebbero arrivare - aggiungo io - proprio grazie ai gol di Icardi!)

Lascio comunque l'onere di rispondere al suo interessante interrogativo agli utenti di calciomercato.com! In sintesi: se un calciatore vince poco è giusto che chieda tanti soldi?