104
Matthijs de Ligt è un fenomeno, già a 21 anni è un top player assoluto destinato a diventare il migliore al mondo tra i difensori centrali. Merih Demiral, al netto di qualche infortunio di troppo, rappresenta qualcosa di più di una semplice alternativa ai titolari. E per un motivo o per l'altro, Leonardo Bonucci gioca sempre. Era quindi così fondamentale il recupero di Giorgio Chiellini? La risposta è semplice, anche se magari può non piacere a tutti: sì. Al di là di chi dovrà restare fuori per fargli spazio in un'ipotetica finale di Champions, se De Ligt o Bonucci, ancora oggi se Chiellini sta bene rappresenta quel giocatore che proprio non può non giocare in difesa. Perché soprattutto in fase di non possesso, nel calcio contano eccome quei fattori non tangibili: esperienza, cattiveria, sicurezza. Persino nella notte da incubo di San Siro contro l'Inter, proprio il capitano bianconero si è imposto come il migliore della Juve pur dovendo fare i conti con un certo Romelu Lukaku. E non è di sicuro un caso se dopo quella partita poi la formazione di Andrea Pirlo abbia infilato quattro partite consecutive senza subire reti, per tre volte c'è stato Chiellini a comandare la difesa al fianco di Bonucci con l'unico turno di riposo ottenuto in occasione della sfida di Coppa Italia con la Spal.
SALVA BONUCCI – A giovare della presenza di Chiellini sembra essere tutta la squadra. Ma un giocatore in particolare c'è: è Bonucci. Che senza il compagno di mille battaglie è chiamato a comandare lui la difesa, forse un abito che non gli calza a pennello, pure considerando un compagno di reparto spesso sontuoso come De Ligt poi Bonucci è finito per andare in difficoltà in più di un'occasione. Lasciando le chiavi della difesa a Chiellini, invece, anche il co-capitano bianconero soffre molto meno, sbaglia molto meno. C'è una Juve con e una Juve senza Chiellini quindi. Ma c'è soprattutto un Bonucci con e un Bonucci senza Chiellini. Che non potrà giocarle tutte, ma se in queste condizioni finirà per giocare tutte le partite più importanti. Al fianco di De Ligt non si è praticamente mai visto, intanto è già tornato a indossare i panni del salva-Bonucci.