Calciomercato.com

LITTLE ITALY Gattuso allenatore-giocatore del Sion: 'Primo non prenderle'

LITTLE ITALY Gattuso allenatore-giocatore del Sion: 'Primo non prenderle'

Calciomercato.com fa il punto sugli italiani all'estero. La maggiore novità riguarda Gattuso che, dopo la sconfitta per 4-0 col Thun, è stato promosso allenatore-giocatore del Sion al posto di mister Munoz: "Non ho mai nascosto di voler allenare - ha dichiarato il centrocampista ex Milan in un'intervista al quotidiano La Repubblica-, però sono ancora un calciatore e quindi è tutto un po' diverso. Io e Riccio porteremo avanti le cose, si può considerare un'autogestione dello spogliatoio con lo scopo di responsabilizzare di più la squadra. La situazione è recuperabile, siamo quarti in classifica a un punto dal San Gallo in zona Europa League. Innanzitutto dobbiamo prendere meno gol, serve più compattezza in fase difensiva. Il primo test è in programma domani a Losanna nei quarti di coppa svizzera".

Week-end positivo per gli altri tecnici italiani. In Inghilterra il Manchester City batte il Chelsea e da buon cattolico Mancini ringrazia papa Benedetto XVI, mentre il Watford di Zola sale al secondo posto in classifica. Vede la promozione anche il Monaco di Ranieri, che allunga in vetta al campionato di seconda divisione francese (+5 sul Nantes) grazie al successo sul Lens con gol di Raggi su calcio d'angolo.

Trova la via della rete anche Pellè, ancora decisivo nell'importantissima vittoria del Feyenoord sulla capolista PSV Eindhoven, che ora è a soli tre punti di distanza.

Federico Macheda ritrova la Lazio in Europa League. L'attaccante dello Stoccarda ha spiegato: "A gennaio, quando il mio agente Bia mi ha chiamato per dirmi dell'offerta dei tedeschi, mi sono detto: pensa se incontro la Lazio in Europa... Vado! Spero di giocare, proverò una grande emozione perché sono laziale e amo questi colori. Vedo tutte le partite della squadra biancoceleste, ha un allenatore molto bravo come Petkovic e quest'anno può centrare la qualificazione alla prossima Champions. Non ho tradito nessuno, ho solo scelto di andare al Manchester United e rifarei quella scelta, ma un giorno sogno di tornare alla Lazio. Ringrazio Ferguson per aver creduto in me e per tutti i preziosi consigli che mi ha dato, è un motivatore straordinario. Il mio idolo era Boksic, adesso impazzisco per Ibra, Van Persie e Rooney".

Altre notizie