Commenta per primo
In Italia, con il Genoa, ha faticato ad imporsi, non trovando mai costanza nè fiducia da parte dei vari tecnici che lo hanno avuto a propria disposizione. In Spagna, viceversa, le cose per Jawad El Yamiq sembrano aver preso tutta un'altra piega. 

Ceduto in prestito a fine gennaio al Real Saragozza, il 28enne difensore marocchino è subito diventato un perno insostituibile del collettivo aragonese, giocando per intero tutte le sette partite disputate in Liga2 prima della lunga sosta causata dal Covid-19. Una continuità di rendimento che, in attesa di capire come finirà la stagione che in Spagna riprenderà proprio in questo fine settimana, sembra indurre i dirigenti biancoblù ad esercitare la prossima estate il diritto di acquisto nei suoi confronti, garantendo al Grifone i 600 mila euro pattuiti per il riscatto definitivo. Un'opzione che diverrebbe obbligo nel caso il Saragozza dovesse raggiungere il salto di categoria.

La permanenza di El Yamiq alla Romareda, tuttavia, non sarebbe affatto scontata. Su di lui hanno infatti messo gli occhi diversi club di Liga, tra cui Betis e Alaves. Ma, stando a quanto riferisce El Mundo Deportivo, sarebbe soprattutto il Valencia ad aver mostrato l'interesse maggiore.