Calciomercato.com

Genoa, Sturaro: 'Contro la Juve il mio gol più importante. Ma a loro auguro la Champions'

Genoa, Sturaro: 'Contro la Juve il mio gol più importante. Ma a loro auguro la Champions'

  • Marco Tripodi
L'eroe del giorno, anzi della settimana, in casa Genoa è senza dubbio Stefano Sturaro. Il gol contro la sua ex Juve nel ri-esordio in rossoblù è qualcosa che va al di là dei sogni e che il centrocampista sanremese sicuramente ricorderà per tutta la vita. Tanto che, come ha spiegato al Secolo XIX, in questi giorni non ha mai smesso di riguardarlo "Ed è stato anche più bello di quanto mi ero accorto in campo, con la Nord colma di gioia. La Nord dove tifavo per Milito, Motta, Criscito e Juric, dal quale ho preso tanto da giocatore e allenatore. È stata la giornata perfetta per me e per il Genoa. Un mix di emozioni, rabbia, felicità, una boccata d’aria dopo un infortunio lungo che mi dà ancora filo da torcere. Sto lavorando tanto, ci vorrà tempo, ma è la strada giusta".

Per Sturaro questa rete è già entrata di diritto sul podio delle sue segnature più importanti: "Alla pari con quelli fatti al Bayern e al Napoli con la Juve... anzi no, questo lo metto per primo. Un punto di partenza per me e per il Genoa".

Lasciare la squadra più forte d'Italia, e forse d'Europa, per tornare a vestire i panni del club del proprio cuore è una scommessa che non tutti sono in grado di fare ma sulla quale Sturaro non nutre alcun dubbio: "Qui sono cresciuto, ora sono tornato e non è un passo indietro. Per me il Genoa era un sogno ed è rimasto tale. Ora devo ripartire dopo uno stop e questo ambiente familiare è ideale: ho ritrovato il sorriso, l’aspetto emotivo è fondamentale in certi infortuni. Qui provi sentimenti che difficilmente trovi in altre squadre: questa è la forza del Genoa. E certe emozioni valgono più di gol e vittorie. Ma alla Juve sono stato molto bene, 4 anni indimenticabili, gli auguro di vincere la Champions".

Altre notizie