120
Erling Haaland è stato davvero vicinissimo alla Juventus. Era in pugno, due anni fa più che nello scorso mercato invernale quando il Manchester United lo ha trattato fino in fondo prima che il norvegese scegliesse il Borussia Dortmund. Era l'estate del 2018, quando la dirigenza bianconera aveva praticamente bloccato il gioiello classe 2000 per poi liberarlo a fronte di un percorso diverso scelto dal giocatore. Meglio Salisburgo subito, piuttosto che un prestito in Italia spedito altrove dalla Juve.


LA CLAUSOLA - Oggi è un'altra storia, Erling è uno dei migliori centravanti d'Europa e in regia c'è Mino Raiola che ha studiato il trasferimento al Borussia Dortmund, altra mossa azzeccata. Perché Haaland segna a raffica e c'è anche una clausola rescissoria nel contratto: la realtà è che potrà attivarsi da giugno 2022 e vale 75 milioni di euro, così si può pensare di portar via la goal machine da Dortmund. La Juve è tra i club che seguono con grande interesse Haaland, c'è la fila dalla Spagna fino all'Inghilterra col Manchester United ancora attento. Prenderlo a quelle condizioni prevede attendere ancora un anno e mezzo, la Juve tiene d'occhio gli sviluppi futuri mentre si coccola Morata. Ma Haaland è stato davvero a un passo...