Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, parla a Sky Sport dopo il ko contro il Parma. Il tecnico nerazzurro si sofferma sul rigore non dato ai suoi per un fallo di mano non dato di Dimarco sulla linea: "Non so come funziona, è veramente clamoroso. Lui la devia con il braccio, è abbastanza chiaro. Se uno lo rivede... Quello che mi dispiace è che loro sono entrati in campo per fare ostruzionismo. Rigore clamoroso, devia la palla con il braccio aperto". 

SULL'INFORTUNIO DI D'AMBROSIO- "L'infortunio di D'Ambrosio ci crea qualche problema. Lui con Asamoah è l'unico disponibile per martedì. Gli avevo detto di fare attenzione. C'era da vincere la partita, ma non è successo e quando le cose ti girano contro succede anche questo. Contro il Tottenham c'è la possibilità di vedere Skriniar più sulla destra, è un giocatore che si può prendere certe responsabilità. C'è anche l'ipotesi di difesa a tre con Miranda".

SULLA SQUADRA - "Fino al gol siamo stati là, poi ci siamo insabbiati perché non siamo stati precisi e fortunati. Potevamo dare più continuità Quando metti un Politano, ad esempio, sembra poi che non ce la faccia... è una questione a livello di tensione, uno ne sente troppa e viene poi limitato. E' l'attenzione, non la scarsa preparazione alla partita". 

SULLA CLASSIFICA - "Qualcosa ci si è messo un po' di traverso. Ora bisogna essere bravo ad analizzarli in maniera corretta e secondo le nostre possibilità. Poi, come h detto prima, se alcuni giocatori rendono meno di quanto possono l'allenatore può essere messo in discussione".